estate-autunno-bagni-misteriosi-milano

Estate Autunno Inverno e Primavera

L’apertura dei Bagni Misteriosi segue l’andamento delle stagioni e trasforma il luogo, a cominciare dall’acqua che d’estate è per la balneazione e d’inverno diventa pista di pattinaggio su ghiaccio.

Primavera

Rivive per l’inaugurazione della Primavera l’antica tradizione dell’infiorata che festeggiava l’entrata in città di re e regine rivestendo le strade di fiori.  Sulla grande pedana galleggiante adulti e bambini partecipano alla creazione collettiva di un tappeto di fiori. Un grande lavoro di squadra dallo “spetalamento” (il momento in cui i fiori vengono privati del gambo), alla posa dei petali. Un’occasione per educare al bello, alla conoscenza della natura e per conoscere prodotti della focaccia col formaggio, preparata sul posto dal Consorzio della focaccia di Recco (edizione 2017).

Durante la Primavera la programmazione coinvolge adulti, ma soprattutto ragazzi e famiglie con bambini nel divertimento all’aria aperta. Sport e rivisitazione dei giochi della tradizione, in omaggio alla Milano dei ciclisti e dei pugili di Testori aree boxe e bicicletta. Ma anche corsi e laboratori di esplorazione, manipolazione e divertimenti utilizzando diversi materiali e rispettando le attitudini di ognuno.

Estate

Balneazione di giorno e notturna. Aperitivi con concerti di musica dal vivo, servizio babysitting, corsi per tutti e campus per bambini e ragazzi. E in biblioteca, nella Palazzina, tanti libri a disposizione.

Autunno

I Bagni Misteriosi accolgono l’autunno con una stagione tutta da vivere negli spazi della piscina. Balneazione e aperitivi. Musica, danza, cinema, poesia, letture, incontri, discipline olistiche, laboratori per adulti e bambini.

Inverno

Per l’Inverno la piscina si trasforma in una grande pista di pattinaggio su ghiaccio. In un’atmosfera magica, lo spazio prende vita tra spettacoli e momenti di arte. Pattinare sul ghiaccio circondati dall’acqua, rilassarsi riscaldati da una cioccolata o un vin brulé, scoprire e divertirsi con i giochi dei nonni, scattarsi una foto sotto la neve, assistere alle esibizioni sul ghiaccio e partecipare ai corsi di pattinaggio creativo. E per i più piccoli… e non solo, pesca del cigno, laboratori e spettacoli (tutti i sabati e le domeniche).

Una realtà milanese amata da tutti senza distinzioni d’età, in modo collettivo. Gruppi di giovani, coppie e famiglie, nonni e nipoti si ritrovano tra queste mura antiche che racchiudono la proiezione alla novità. Il gusto per la sperimentazione è la caratteristica di via Pier Lombardo, con la peculiarità di voler essere un luogo inclusivo e trasversale, di espandersi ad abbracciare una cultura ampia, nelle idee e nelle manifestazioni. Per questo non e così strano che si pattini su una piscina, tra le luci e i colori dell’arte: dietro c’è una tendenza identitaria a pensare e a fare, a sognare e a realizzare. – Roberta Guaineri, Assesore Sport, Turismo e Tempo Libero